logo-in-cucina-con-mariatta
Clicca sull’annuncio (si, solo un click!) per supportarmi!

Babka

Babka

Oggi per questo giorno speciale il 2 Ottobre non potevo scegliere lievitato migliore. Sto parlando del dolce Babka, un lievitato della tradizione ebraica e che trova origine in Polonia. A cosa è collegato al 2 Ottobre, che il suo nome deriva dal polacco e significa ” Piccolo pane della Nonna” per cui quale modo migliore per festeggiare la festa tanto attesa dell’anno “I Nonni”. In origine questo dolce viene farcito con crema al cioccolato e frutta fresca per poi venire intrecciato, con il passare del tempo  si è diffuso anche in Europa con diverse trasformazioni e farciture differenti. Il suo profuma vi assicuro è fenomenale ed oggi vi presento la mia versione originale con una confettura particolare al pompelmo rosa e carota nera e un classico al cioccolato. Se la mia descrizione vi ha incuriosito un pò non vi resta che leggera la ricetta e come sempre vi aspetto alla prossima. A presto!

Ingredienti per l'impasto

  • 270 gr di farina 0
  • 260 gr di manitoba
  • 100 gr di zucchero semolato
  • buccia grattugiata di un’arancia
  • 3 uova
  • 60 ml di acqua
  • 60 ml di latte
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 3 gr di sale
  • 130 gr di burro

Ingredienti per farcire

  • 60 gr di burro
  • q.b nutella
  • q,.b confettura

Ingredienti per lo sciroppo

  • 85 g di zucchero
  • 50 g di acqua

Preparazione

  1. Nella planetaria o in una ciotola mescolate le farine setacciate  con lo zucchero, la scorza dell’arancia, il lievito sbriciolato, l’acqua e il latte , successivamente aggiungete un po’ per volta le uova leggermente sbattute in precedenza e lasciate  incordare l’impasto affinché  si stacchi completamente dalle pareti della ciotola della planetaria. Soltanto a questo punto aggiungete il sale e il burro leggermente ammorbidito tagliato a pezzetti un pò alla volta e continuate a impastare fino a portare ad incordatura l’impasto. Una volta ottenuto un  impasto liscio ed elastico mettetelo a lievitare in una ciotola coperto da un canovaccio fino al raddoppio.
  2. Trascorso il tempo riprendete l’impasto dividetelo in due parti e stendete  entrambi su una spianatoia leggermente infarinata con l’aiuto di un mattarello  fino a formare un grande rettangolo, spalmate il burro fuso in superficie e terminate con farcitura alla  nutella per un impasto e confettura sull’altro.
  3. Arrotolare dal lato lungo, tagliate i rotoli a metà lasciando attaccata un’estremità, avvolgete assieme le due parti formando un intreccio facendo in modo che la parte tagliata rimanga sempre rivolta verso l’alto. Sistemate il treccione su una placca da forno foderata con carta forno e formate una specie di ciambella o direttamente adagiatelo in uno stampo da plumcake .  Fate lievitare tutta la notte in forno spento con luce accesa.
  4. Trascorso il tempo infornate il babka in forno statico preriscaldato a 180° per circa 40 minuti e nel frattempo dedicatevi alla preparazione dello sciroppo.
  5. In un pentolino portate ad ebollizione acqua e zucchero, spegnete e fate raffreddare.
  6. Trascorso il tempo di cottura sfornate il babka, spennellatelo con lo sciroppo senza toglierlo dallo stampo e fate raffreddare completamente prima di servirlo.

 

 

 

5/5 (2 Reviews)