logo-in-cucina-con-mariatta
Clicca sull’annuncio (si, solo un click!) per supportarmi!

Pastiera Napoletana

ricetta Pastiera Napoletana

Ricetta della Pastiera Napoletana

Il giovedì Santo nelle cucine Napoletane l’unico profumo che inebria tutta la casa è la Pastiera Napoletana, un dolce della cucina campana tipico del periodo Pasquale. Esiste una leggenda  che narra di alcuni pescatori che, a causa dell’improvviso maltempo, erano rimasti in balia delle onde per un giorno e una notte. Una volta riusciti a rientrare a terra, a chi domandasse loro come avevano potuto resistere in mare così tanto tempo, risposero che avevano potuto mangiare la pasta di Ieri, fatta con ricotta, uova, grano ed aromi. Per questo motivo la Pastiera iniziò ad essere simbolo di rinascita, oltre che per gli ingredienti, perché aveva dato una seconda vita a questi quattro pescatori (Fonte: Wikipedia). Viene preparata in tante varianti ma quella che vi presento oggi è la versione tradizionale. Vi lascio la ricetta e come sempre vi aspetto alla prossima. A presto!

Ingredienti per la pasta frolla

  • 500 g di farina 00
  • 150 g di zucchero semolato
  • 150 g di burro o strutto
  • 3 uova

Passiamo ora al ripieno succoso:

Ingredienti per il ripieno

  • 600 g di grano (potete utilizzarne anche una quantità minore)
  • 200 ml di latte
  • 300 g di zucchero semolato
  • scorza di limone
  • 50 g di burro
  • 500 g di ricotta vaccina
  • 8 uova
  • 2 bustine di vanillina
  • 15 g di acqua di millefiori o fiori d’arancio
  • 50 g di cedro
  • 50 g di canditi
  • q.b cannella

Preparazione

  1. Iniziate con la preparazione della frolla: In una ciotola unite la farina e lo zucchero, poi unite il burro e iniziate a impastare a mano. Successivamente unite le uova e continuate a lavorare il tutto. Appena ottenuto un composto uniforme trasferite il tutto su una spianatoia e continuate a impastare fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo. Avvolgetelo in una pellicola e fatelo riposare per circa 1 oretta in frigorifero.
  2. Nel frattempo dedicatevi al ripieno: In un pentolino unite il latte, il grano, la scorza di limone e il burro (50gr) e lasciate cuocere il tutto per 20 minuti mescolando spesso fino a quando otterrete un composto abbastanza cremoso. Spegnete e lasciate raffreddare.
  3. In una ciotola sbattete con una frusta le uova con lo zucchero e successivamente unite la ricotta setacciata mescolando con l’aiuto di una spatola. Aggiungete al composto il grano ormai freddo, i canditi e il cedro ( interi o frullati), la vanillina, la cannella e l’acqua di millefiori e mescolate per qualche minuto per amalgamare tutti gli ingredienti.
  4. Passate alla composizione della pastiera: Prendete lo stampo imburrate e infarinate e mettetelo per qualche minuto da parte.
  5. Riprendete la pasta frolla e su una spianatoia con l’aiuto del mattarello stendetela fino ad ottenere un impasto di circa mezzo cm, trasferitelo nello stampo e con l’aiuto delle mani fatelo aderire bene su tutta la superficie. Versate la crema all’interno e livellatela per bene.
  6. Con la frolla restante create le losanghe, larghe all’incirca 1 cm e posizionatele sulla pastiera.
  7. Infornate in forno statico (non ha bisogno di essere preriscaldato) i primi 50 minuti a 180° poi gli ultimi 20 minuti a 150°. Lasciate raffreddare in forno spento chiuso.
  8. Servite e gustate la vostra pastiera.

Si consiglia sempre la preparazione della pastiera almeno due giorni prima di essere servita (come da tradizione Napoletana). Si conserva benissimo per una settimana. Potete benissimo congelarla.
Con le dosi indicate si potranno realizzare 2 pastiere, rispettivamente del diametro di 20 e 24 centimetri

Ho preparato anche una Pastiera al pistacchio: per la ricetta CLICCA QUA!

5/5 (6 Reviews)