logo-in-cucina-con-mariatta
Clicca sull’annuncio (si, solo un click!) per supportarmi!

Pane con le noci

Pane con le noci

Pane alle noci

Fare il pane a casa ormai è diventata un’abitudine ma oggi per la prima volta ho sperimentato il mio licoli dopo 1 mese dalla sua nascita ho voluto iniziare con la preparazione del pane alle noci. Il mio Licoli a cui ho dato il nome di Leo è una delle mie più grandi soddisfazioni e più avanti ve lo presenterò. Questo pane è nato da un mix di farine e noci fresche nell’impasto. Una bontà infinita che vi presento subito. A presto!

Ingredienti

  • 150 gr di licoli (rinfrescato e raddoppiato)
  • 200 gr di farina tipo 1
  • 200 gr di farina 0
  • 100 gr di semola di grano duro rimacinata
  • 300 ml di acqua
  • 15 gr di sale
  • 1/2 cucchiaino di miele o zucchero

Preparazione

  1. Prima di iniziare con la preparazione del pane, rinfrescare (50 gr di licoli – 50 gr di acqua – 50 gr di farina) e farlo raddoppiare per circa 4 h.
  2. Al raddoppio avvenuto sciogliere nella planetaria o in una ciotola se non si possiede la planetaria  il licoli con l’acqua, mescolate fino ad ottenere una bella schiumetta e aggiungete lo zucchero o il miele, continuate a mescolare e pian piano aggiungete parte della farina, a questo punto inglobate il sale non prima cosi evitate che il sale vada a contatto con il lievito. Continuate a mescolare o accendete la planetaria a velocità due e aggiungete l’altra metà della farina e le noci a pezzetti  e fate girare per un 5 minuti circa. Potete far girare la planetaria fino a quando non incorda l’impasto o continuare  a mano su una spianatoia.
  3. Trasferite su un piano di lavoro leggermente infarinato e iniziate a fare le pieghe di rinforzo.
  4. Mettere a riposare per 20 minuti e fare le pieghe altre 3/4 volte ogni 30 minuti.
  5. A questo punto mettere l’impasto in una ciotola leggermente oleata e fate riposare tutta la notte in frigorifero.
  6. Al mattino riprendete l’impasto, ripetete le pieghe di rinforzo su un piano leggermente infarinato e ponete il panetto  infarinato in superficie in un cesto avvolto da uno strofinaccio, fate riposare almeno 4 h. Consiglio di farlo riposare in forno con luce accesa cosi da mantenere una temperatura costante.
  7. Al raddoppio avvenuto capovolgere il panetto su una teglia ricoperta da carta forno e procedere con fare delle incisioni in superficie.
  8. Cuocete in forno statico a 240°peri primi 15 minuti, poi proseguire per altri 30 minuti a 190°. Ricordate di posizionare una ciotola con acqua sul fondo del forno e di tenerla per tutta la cottura del forno. Lasciate raffreddare all’interno del forno su una gratella  con spiffero aperto per far fuoriuscire umidità creata all’ interno del forno questo permette al pane di non creare condensa e di mantenere la crosta fragante.

Potete sostituire il licoli con 180 gr di pasta madre o se volete utilizzare il lievito di birra creare un Poolish (150 gr di acqua, 150 gr di farina forte ,1 gr di lievito e una punta di zucchero: lasciare riposare fino a quando non da un cenno di collasso al centro).
Un ringraziamento speciale a DamonteNatural per le sue farine eccezzionali, nell’impasto ho utilizzato la loro farina Tipo1.
0/5 (0 Reviews)